"E' piu' facile dominare chi non crede in nulla" - La storia infinita
Messaggi di Maria: uno a caso · cerca
Pensieri: uno a caso · per 100 giorni
Seguici: sulla App o su sendTelegram


Oggi:
  • Santo di oggi, 05.07.2022: S. Antonio Maria Zaccaria, fond. dei Barnabiti (1502-1539) S. Tommaso di Terreti (RC), abate († 1000) B. Joseph Boissel, sac. missionario OMI e martire († 1969) S. Stefano di Nicea, vescovo e martire († ca. 78) S. Ciprilla di Cirene, martire († ca. 300) S. Atanasio di Gerusalemme, diacono e martire († 451/2) S. Domezio, detto il Medico († sec. V) S. Marta, madre di Simeone Stilita il Giovane († 551) S. Atanasio l'Atonita, egumeno sul monte Athos (920-1003) BB. Matthias Lambert e Robert Meyler, martiri († 1580) BB. Edward Cheevers e Patrick Cavanagh, martiri († 1580) BB. George Nichols e Richard Yaxley, sac. e martiri († 1589) BB. Thomas Belson e Humphrey Pritchard, martiri († 1589) SS. Teresa e Rosa Chen, sorelle e martiri in Cina († 1900)
  • @Papa Francesco: L’esistenza dell’uomo è un soffio, la sua vicenda è fugace, ma chi prega sa di essere prezioso agli occhi di Dio. #Preghiera
  • @TG Vaticano: Papa Francesco: “Solo l’amore risana la vita, non giudicare gli altri” https://t.co/L6WPO9CWjr
  • I sentimenti di Dio (19 febbraio 2019) da Vatican.va Cotidie
  • Pensieri:
  • Dal Sinodo:
  • Martedì 5 Luglio 2022 - XIV settimana tempo ordinario - Annunciatedaitetti.it

Me 6 Lug : Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Matteo 10,1-7.
Visita il link

In quel tempo, chiamati a sé i dodici discepoli, diede loro il potere di scacciare gli spiriti immondi e di guarire ogni sorta di malattie e d'infermità. I nomi dei dodici apostoli sono: primo, Simone, chiamato Pietro, e Andrea, suo fratello; Giacomo di Zebedèo e Giovanni suo fratello, Filippo e Bartolomeo, Tommaso e Matteo il pubblicano, Giacomo di Alfeo e Taddeo, Simone il Cananeo e Giuda l'Iscariota, che poi lo tradì. Questi dodici Gesù li inviò dopo averli così istruiti: «Non andate fra i pagani e non entrate nelle città dei Samaritani; rivolgetevi piuttosto alle pecore perdute della casa d'Israele. E strada facendo, predicate che il regno dei cieli è vicino.»

Alla Delegazione della "Ligue Européenne de Natation" (4 Lug 2022)
Visita il link

Gentili Signore e Signori!

Do il benvenuto a voi, alti dirigenti della Lega Europea di Nuoto.

Ringrazio il Presidente per le sue cortesi parole.

Siete venuti in vista dei Campionati Europei che si svolgeranno a Roma nel prossimo mese di agosto.

Sono contento che la nostra città torni a ospitare questa bella manifestazione sportiva; in questo momento abbiamo più che mai bisogno di sport, di sport vero!, per compensare la troppa conflittualità che appesantisce il nostro mondo e purtroppo anche il continente europeo.

Per questo ho accolto volentieri la vostra proposta di rivolgere un messaggio a tutti gli atleti che parteciperanno ai Campionati.

Lo leggerò qui davanti a voi, e voi poi potrete trasmetterlo al momento opportuno.

Auguro ogni bene per voi, per le vostre famiglie e per il vostro lavoro.

Che Dio vi benedica.

E ora do lettura del messaggio.
 

Cari atleti e atlete!

Vi mando il mio saluto da Roma, dove, tra circa un mese, voi darete vita ai Campionati Europei di Nuoto.

Questo mi rallegra, perché ogni grande evento sportivo è un momento privilegiato di incontro tra giovani di Paesi diversi, e dunque un segno di speranza per un mondo migliore.

In particolare, questo corrisponde alla vocazione di Roma, città universale, città aperta al mondo, città da cui la Chiesa diffonde dappertutto il Vangelo della fraternità.

Penso che anche voi, come me, siate addolorati perché su questa festa sportiva pesa l’ombra della guerra in Ucraina.

Ma vorrei che questo diventasse un motivo per manifestare con ancora maggior forza il nostro impegno per un mondo senza guerre, senza odio tra i popoli, senza minaccia nucleare.

Care atlete e cari atleti, vi auguro di vivere i vostri Campionati Europei di Roma come un momento di festa, di fraternità, in un clima sereno, che aiuterà anche ciascuno di voi a dare il meglio di sé.

Benedico di cuore tutti i vostri cari.

E vi chiedo, per favore, di pregare per me.

Grazie!
 

Fuori programma, vorrei dire il mio piacere perché hanno portato qui un bambino.

Sempre la presenza di un bambino ci toglie l’“etichetta” dell’incontro, perché sono liberi, fanno quello che vogliono e se voi li lasciate lì, andranno da una parte e dall’altra.

I bambini… Guardare sempre ai bambini, perché loro ci indicano quella zona di libertà che ci fa respirare bene.

E grazie per questo gesto.

da Maria a Medjugorje
Messaggio del 25 Giugno 2022 Marija.
Cari figli! Gioisco con voi e vi ringrazio per ogni sacrificio e preghiera che avete offerto per le mie intenzioni. Figlioli, non dimenticate che siete importanti nel mio piano di salvezza dell’umanità. Ritornate a Dio ed alla preghiera affinché lo Spirito Santo operi in voi ed attraverso di voi. Figlioli, Io sono con voi anche in questi giorni quando satana lotta per la guerra e per l’odio. La divisione è forte ed il male opera nell’uomo come mai fin’ora. Grazie per aver risposto alla mia chiamata

Messaggio del 25 agosto 2020 Cari figli! Questo è tempo di grazia. Sono con voi e vi invito di nuovo, figlioli: ritornate a Dio e alla preghiera affinché la preghiera diventi gioia per voi. Figlioli, non avrete né futuro né pace finché nella vostra vita non comincerete a vivere la conversione personale e il cambiamento nel bene. Il male cesserà e la pace regnerà nei vostri cuori e nel mondo. Perciò, figlioli, pregate, pregate, pregate. Sono con voi e intercedo presso mio Figlio Gesù per ciascuno di voi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

I messaggi da Medjugorje

Seguici sulla App o su sendTelegram