"E si chesto nunn'è ammore ma nuje che campamme a ffà (…) pecchè senza 'e te nun sò niente" - Fiorella Mannoia, Senza 'e te nun sò niente
altri pensieri - 100 pensieri per 100 giorni
Prega con: touch_appApp   sendTg   add_to_queue Ext.   speakerAlexa


proposte di ricerca:
amatevi · coraggio · croce · desidera · dolore · eternità · gioia · insieme · Lavoro · millennio · famiglia · figli · giovani · in mezzo a voi · malati · meno · pazienza · Pregate · Preghiera · riflettete · speranza · silenzio · secoli · testimoniate · tempi · vita quotidiana · vicini ·

2020
2019
2018
2017
2016
2015
2014
2013
2012
2011
2010
2009
2008
2007
2006
2005
2004
2003
2002
2001
2000
1999
1998
1997
1996
1995
1994
1993
1992
1991
1990
1989
1988
1987
1986
1985
1984
  • Messaggio del 25.12.2017 :
    Cari figli! Oggi vi porto mio Figlio Gesù, affinché vi doni la Sua pace e la Sua benedizione.
    Figlioli, vi invito tutti a vivere e testimoniare le grazie e i doni che avete ricevuto.
    Non temete! Pregate affinché lo Spirito Santo vi dia la forza di essere testimoni gioiosi e uomini di pace e di speranza.
    Figlioli siate benedizione.
    Grazie per aver risposto alla mia chiamata.


  • Messaggio del 02.12.2017 (Mirjana):
    Cari figli, mi rivolgo a voi come vostra Madre, la Madre dei giusti, la Madre di coloro che amano e soffrono, la Madre dei santi.
    Figli miei, anche voi potete essere santi: dipende da voi.
    Santi sono coloro che amano immensamente il Padre Celeste, coloro che lo amano al di sopra di tutto.
    Perciò, figli miei, cercate di essere sempre migliori.
    Se cercate di essere buoni, potete essere santi, anche se non pensate questo di voi.
    Se pensate di essere buoni, non siete umili e la superbia vi allontana dalla santità.
    In questo mondo inquieto, colmo di minacce, le vostre mani, apostoli del mio amore, dovrebbero essere tese in preghiera e misericordia.
    A me, figli miei, regalate il Rosario, le rose che tanto amo! Le mie rose sono le vostre preghiere dette col cuore, e non soltanto recitate con le labbra.
    Le mie rose sono le vostre opere di preghiera, di fede e di amore.
    Quando era piccolo, mio Figlio mi diceva che i miei figli sarebbero stati numerosi e che mi avrebbero portato molte rose.
    Io non capivo, ora so che siete voi quei figli, che mi portate rose quando amate mio Figlio al di sopra di tutto, quando pregate col cuore, quando aiutate i più poveri.
    Queste sono le mie rose! Questa è la fede, che fa sì che tutto nella vita si faccia per amore; che non si conosca la superbia; che si perdoni sempre con prontezza, senza mai giudicare e cercando sempre di comprendere il proprio fratello.
    Perciò, apostoli del mio amore, pregate per coloro che non sanno amare, per coloro che non vi amano, per coloro che vi hanno fatto del male, per coloro che non hanno conosciuto l’amore di mio Figlio.
    Figli miei, vi chiedo questo, perché ricordate: pregare significa amare e perdonare.
    Vi ringrazio!


  • Messaggio del 25.11.2017 :
    Cari figli! In questo tempo di grazia vi invito alla preghiera.
    Pregate e cercate la pace, figlioli.
    Lui che è venuto qui sulla terra per donarvi la Sua pace, senza far differenza di chi siete o che cosa siete - Lui, mio Figlio, vostro fratello - tramite me vi invita alla conversione perché senza Dio non avete né futuro né vita eterna.
    Perciò credete, pregate e vivete nella grazia e nell'attesa del vostro incontro personale con Lui.
    Grazie per aver risposto alla mia chiamata.


Segnala l'app agli amici via: facebook - email
Apri Facebook

I messaggi da Medjugorje

Seguici sulla App o su sendTelegram